un impiegato in favela

Posts Tagged ‘emarginazione’

La saldatrice

In Finestra sulla favela Rocinha, Il popolo di Rocinha on 24 settembre 2013 at 10:28

Nel corso di una notte buia, un bimbo piccolo dalla pelle nera è accucciato con i piedi scalzi per terra, le ginocchia piegate, il peso sulle caviglie, i gomiti appoggiati sulle cosce, il mento sorretto dai palmi delle mani; nei suoi occhi grandi si riflette una luce blu. Leggi il seguito di questo post »

Ritorno in favela

In Finestra sulla favela Rocinha on 30 agosto 2013 at 00:45

le firme dei bimbi della rua três (e di un intruso)

Come un anno fa il VAN di Toca era senza benzina. Qui in Brasile molti motori sono ibridi benzina-gpl e anche se hai il pieno di gpl, per l’accensione un po’ di benzina ti serve. L’anno scorso, quando arrivai per la prima volta in Rocinha, fu Toca a portarmici dall’aeroporto insieme a Barbara e Julio; il serbatoio della benzina era a secco e dovemmo spingere insieme per far partire il suo furgoncino. Quest’anno, percorsa buona parte del largo viale che congiunge l’aeroporto Galeão, o Antonio Carlos Jobim, al resto della città; superate le barriere che da qualche anno impediscono ai turisti internazionali la vista delle favelas del nord appena arrivati così che possano avere un imprinting più positivo, al primo distributore ci siamo arrivati. Poi abbiamo dovuto spingere fino a che qualche goccia di benzina non è risalita fino al punto di accensione del motore. Questa volta spingendo indietro però, anziché avanti come nell’occasione precedente. Non so perché. So che quest’anno il VAN di Toca è un esemplare in via di estinzione, perché il sindaco di Rio de Janeiro, Eduardo Paes, ha deciso di attuare una riforma dei mezzi pubblici che  ha previsto la repressione dei VAN. Leggi il seguito di questo post »