un impiegato in favela

Posts Tagged ‘elettricità’

Qualche anno fa

In Finestra sulla favela Rocinha, Il popolo di Rocinha on 27 maggio 2014 at 02:30
historia da rocinha - storia della favela rocinha - da "rocinha em foco"

historia da rocinha – storia della favela rocinha – da “rocinha em foco” (curte no face!)

Andavamo a vendere le verdure al mercato di Gávea: sai, ci eravamo portati il mestiere dal nord-est, e noi là facevamo i contadini. Ora siamo operai, elettricisti,  palombari, idraulici, domestiche, autisti, spazzini. Io una volta ho fatto quello che schiaccia il bottone dell’ascensore nei palazzi in centro: “a che piano va?” Leggi il seguito di questo post »

Cavi d’alta tensione, ad altezza d’uomo tranquillo

In Finestra sulla favela Rocinha, Il popolo di Rocinha on 18 novembre 2013 at 23:46

Tace il lampione all’angolo della rua dois e l’asfalto è preso d’assalto da una tempesta di scintille.

L’intreccio di cavi spessi e fini, dell’elettricità, del telefono e di internet, si aggancia alle prese d’aria degli autobus che allargano prima delle curve e restringono contro-mano per affrontare i tornanti, e li rallenta per una frazione di secondo. Per qualche istante, ogni autobus aggancia il groviglio di cavi che penzolano come liane, e fa tremare i pali appeso ai quali questo si raggomitola, e questi si flettono, resistono, e alla fine lasciano passare i mezzi, da accondiscendenti guardiani di una dogana che separa il nulla dal nulla; in mezzo una pioggia di scintille. Leggi il seguito di questo post »