un impiegato in favela

Posts Tagged ‘vocational training’

Royal International Vocational Institute

In Finestra sulla Sierra Leone Il ritorno on 30 maggio 2015 at 19:47

Royal International vocational institute Waterloo

Vivo a Waterloo, una delle più antiche comunità di Salone, fondata dagli ex-schiavi liberati che tornavano a casa molte centinaia di anni fa (così mi hanno detto a scuola), poi campo profughi dei liberiani che fuggivano dalla guerra (anche questo me l’hanno detto a scuola), e poi dei sierraleonesi perseguitati dal RUF (questo me lo ricordo perché io ero piccola ma io e la mia famiglia eravamo tra di loro). Le strade di Waterloo non sono come quelle di città: non hanno asfalto, sono coperte di terra rossa, che nei mesi invernali si secca e si lascia trasportare ovunque dal vento, perfino nelle orecchie e tra le trecce fitte, e adesso che è arrivata la stagione delle piogge, assieme all’acqua copiosa forma laghi di fango. Le case di Waterloo non sono come quelle di città: ce ne sono di mattoni e di legno, ancora in costruzione e antiche e tutte rotte, e sono bene organizzate in fila una di fianco all’altra con uno spazio attorno a ciascuna per chi può farsi l’orto. Alcune non hanno l’acqua, non hanno l’elettricità e ci vivono i poveri. Di tanto in tanto spunta da dietro un angolo il campanile di una chiesetta che si staglia verso il cielo. Tutto è immerso tra le palme, i manghi e i grovigli dei baobab.

Laggiù in fondo, lungo la Pike Street della comunità di Egbo Town, c’è il centro dove faccio il doposcuola. Oggi è stato un giorno bellissimo perché si è fatta la festa di Leggi il seguito di questo post »